Burgez cerca donne filippine perché le italiane "hanno il moroso"

Burgez cerca donne filippine perché le italiane

"Il lavoro c'è, siete voi che non ci siete". La catena di fast food Burgez ha condiviso sulla pagina social un post attraverso il quale riferiva di cercare una cameriera per il punto vendita di via Savona.

"Se ci chiedete perché la maggior parte delle cassiere sono ragazze filippine - si legge nel post di Burgez pubblicato domenica su Facebook - vi rispondiamo perché le italiane il sabato hanno il moroso, il mercoledì hanno la palestra, la domenica la stanchezza, ecc.". "Italiane, svegliatevi! Il lavoro c'è, siete voi che non ci siete": conclude così l'annuncio postato su Facebook da Burgez alla ricerca di una cassiera per uno dei suoi locali. E poi alla gragnola di richieste sulla tipologia di contratto (non citata nell'annuncio, dove nemmeno si parla di retribuzione minima) la risposta è: "Sono contratti nazionali, italiani o filippini o nigeriani non cambia nulla". Tutto in regola e tutto alla luce del sole'. Una trovata di marketing che arriva dopo la pubblicità della Tirrenia, tacciata sui social di 'razzismo', che con un slogan si vanta di avere a bordo delle sue navi "solo personale italiano". Simone Ciaruffoli ha dichiarato che spesso si ha a che fare con giovani viziati che pensano di avere solo diritti [VIDEO] e nessun dovere. Fin dall'apertura, a fine 2015, l'azienda ha puntato su una promozione aggressiva, tanto che alla sua comunicazione "irriverente e cattiva" è stata dedicata anche una tesi di laurea all'università Cattolica. Un annuncio fatto solo per "chi ha davvero voglia di lavorare" e a quanto pare, secondo Burgez, questo qualcuno non sono le italiane. Potrebbe. Tuttavia l'annuncio di un possibile lavoro comparso sulla pagina di Burger, grandissima azienda tutta italiana con uno sguardo rivolto agli States ha portato con sé molte polemiche e indignazione.