Antonio Tajani a Terni, investire di più su innovazione, ricerca e digitale

Antonio Tajani a Terni, investire di più su innovazione, ricerca e digitale

Ma in un'intervista alla Welt il diretto interessato ha fatto sapere di voler restare a presidere l'Europarlamento.

Il Presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, ha firmato un protocollo d'intesa con il Segretario generale dell'Organizzazione Mondiale del Turismo (UNWTO) delle Nazioni Unite, Zurab Pololikashvili. L'iniziativa è stata introdotta da Antonio Alunni presidente di Confindustria Umbria che ha sottolineato come "l'Europa ha messo in atto un importante piano di azione che lega la reindustrializzazione a Industria 4.0".

""Dobbiamo rilanciare e difendere l" industria moderna e competitiva delle piccole e medie imprese - ha osservato - se vogliamo risolvere il problema, perché senza industria e senza impresa non c" è lavoro".

Queste le sue parole: "L'acciaio di Terni non è soltanto una produzione importante per l'Italia, è acciaio di grande qualità e strategico per Europa. Con lui Bush e Putin si sono stretti la mano".

"Abbiamo dato nuove norme antidumping - ha continuato - devono essere cambiate le regola della concorrenza, le acciaierie di Terni hanno pagato prezzo già alto".

Tajani peraltro fu il primo, nel 2013, a redigere un documento - l'Action Plan della Siderurgia - precorrendo i tempi dello Steel Commitee dell'Oecd e del Global Forum on Steel Excess Capacity del G20.

"Per sostenere queste istanze, che sono italiane ma non solo, ci sarà bisogno però di un'Italia il cui ruolo, in Europa, sia sostenuto da un governo stabile e riconosciuto come tale, mentre le recenti polemiche hanno alimentato dubbi al riguardo: "Gli italiani sono più intelligenti di quanto non si pensi all'estero - ha detto il presidente del Parlamento europeo - e sono certo che terranno presente di questa necessità al momento del voto, il 4 marzo prossimo".