Voto di scambio e corruzione, indagati esponenti del centrodestra campano

Voto di scambio e corruzione, indagati esponenti del centrodestra campano

Napoli, consigliere regionale Luciano Passariello (FdI) indagato. Stando a quanto riportato da Il Fatto Quotidiano, sarebbero una decina le persone che risultano indagate nell'inchiesta coordinata dal procuratore capo Giovanni Melillo, dall'aggiunto Giuseppe Borrelli e dai sostituti Ivana Fulco, Celestina Carrano, Sergio Amato, Ilaria Del Verme ed Henry John Woodcock. Voto di scambio e traffico di rifiuti sono al centro di uno scandalo che riguarda alcuni esponenti del centrodestra.

La Procura. In merito alla vicenda, il procuratore Melillo ha comunicato che la Procura della Repubblica di Napoli sta procedendo al "compimento di atti di perquisizione e sequestro finalizzati alla verifica di plurime e articolate acquisizioni informative e rivelatrici dell'esistenza di accordi corruttivi diretti al controllo illecito degli appalti pubblici nel delicato settore del trasporto e dello smaltimento rifiuti in Campania".

Il partito di Giorgia Meloni lo ha candidato per un seggio alla Camera dei Deputati per le prossime elezioni politiche del 4 marzo nel capoluogo campano, sia in un collegio uninominale (quello di Napoli 6) sia come capolista nella quota proporzionale. Luciano Passariello non sarebbe l'unico. Nell'ambito dell'inchiesta - in cui è coinvolta anche la Sma, società regionale per la tutela dell'ambiente - sono state eseguite oggi perquisizioni da agenti dello Sco presso uffici regionali. Gli inquirenti avrebbero anche aperto il pc dell'amministratore delegato di Sma, Lorenzo Di Domenico.