Serie A, Torino-Juventus 0-1, Alex Sandro punisce Mazzarri

Serie A, Torino-Juventus 0-1, Alex Sandro punisce Mazzarri

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; De Sciglio, Rugani, Chiellini, Asamoah; Khedira, Pjanic, Sturaro; Douglas Costa (dal 66′ Dybala), Higuain (dal 14′ Bernardeschi, dal 92′ Lichtsteiner), Alex Sandro. A guadagnarsi la supremazia cittadina sono stati i bianconeri di Massimiliano Allegri, decisivo il gol di Alex Sandro al minuto 33 su assist di Bernardeschi. Perdono i granata dopo la buona vittoria ottenuta ai danni dell'Udinese la scorsa settimana. Poi la Juventus è cresciuta e ha punito i cugini. Il contrasto con il portiere sardo costringe però l'ex attaccante del Napoli a lasciare anticipatamente il terreno di gioco. Il Torino accusa il colpo e si trascina fino all'intervallo tra una serpentina e l'altra di Douglas Costa che però non incide più di tanto.

Al quarto d'ora Higuain è costretto ad alzare bandiera bianca per l'infortunio, ma al suo posto Allegri non rischia il convalescente Dybala, preferendo gettare nella mischia il giovane Bernardeschi. Sono tre le occasioni in pochi istanti per la Joya che spreca il lavoro di Alex Sandro-Asamoah sparacchiando di sinistro e poi mastica il pallone in contropiede. Il Torino subisce la velocità degli esterni bianconeri e al 33esimo arriva il goal di Alex Sandro: Bernardeschi crossa col destro dopo aver saltato un difensore e al centro dell'area di rigore ci arriva solo il giocatore della Selecao che deve solo spingere la sfera in porta.

SECONDO TEMPO - Un inizio di secondo tempo di completa gestione Juve, con il Toro che non riesce a ferire i bianconeri. Mazzarri decide di rinforzare l'attacco e inserisce Niang al posto di Baselli. Per i granata solo possesso palla e un tiraccio dalla distanza di Molinaro, lontano dalla porta di Szczesny. Le Juve torna a primeggiare nella Serie A e aspetta il risultato di Napoli Spal. I granata restano fermi a quota 36 punti in attesa delle sfide di Samp, Milan e Atalanta.