Olimpiadi PyeongChang, bronzo nel gigante donne di Federica Brignone

Olimpiadi PyeongChang, bronzo nel gigante donne di Federica Brignone

L'Italia torna a conquistare una medaglia femminile ai giochi olimpici invernali nello sci alpino. Delusione per l'altra azzurra Manuela Moelgg, che chiude ottava dopo aver ottenuto il miglior tempo nella prima manche. Il medagliere azzurro conta ora due bronzi, oltre all'oro di Fontana e all'argento di Pellegrino. Non Marta Bassino, quinta, a 57 centesimi, appena a 2 dalla quarta, Ragnhild Mowincke. Soddisfatta ovviamente l'atleta nata a Milano 27 anni fa: "Non riesco esprimermi - ha ammesso subito dopo la corsa l'azzurra - questa medaglia ha un significato enorme per me". Non è mai veramente uscita dal cancelletto di partenza nella seconda, accumulando ritardo intermedio dopo intermedio.

La piemontese non si è fatta prendere dall'emozione, ha sciato bene nella prima manche chiusa al quinto posto ed è andata all'attacco nella seconda, commettendo qualche piccolo errore su un tracciato molto difficile. Sorride anche Sofia Goggia, nonostante una brutta gara e l'11esimo posto finale: per lei è stata soprattutto l'occasione per rompere il ghiaccio in attesa delle gare veloci: SuperG e discesa libera.

La svolta, nella vita di Federica Brignone, ha una data precisa: 24 ottobre 2015, prima gara della stagione di Coppa del Mondo, a Solden. Di seguito il VIDEO della gara di Federica Brignone. Al 3° posto lo svizzero Feuz, che precede un ottimo Dominik Paris, 4° a 36 centesimi. Medaglia d'oro per il norvegese Aksel Lund Svindal sulla pista di Jeongseon. Male invece Christof Innerhofer, 17esimo con un pettorale alto che lo ha penalizzato nelle parti di scorrimento.

Pattinaggio artistico coppie - Finiscono non lontani dal podio anche Valentina Marchei e Ondrej Hotarek nel pattinaggio artistico di coppia. Fra le due azzurre si installava Mikaela Shiffrin, fermamente decisa a dare la caccia all'oro. Il punteggio è valso alla fine un inaspettato sesto posto.