Napoli: 41 milioni di euro falsi nascosti in un capanno

Napoli: 41 milioni di euro falsi nascosti in un capanno

A seguito del riscontro presso la Banca d'Italia, la banconota risultava essere effettivamente falsa.

È l'ammontare del sequestro di soldi, completamente falsi, effettuato dai carabinieri di Napoli, nel corso di un'operazione che ha portato anche all'arresto di un uomo di 67 anni. I militari hanno arrestato con l'accusa di detenzione di banconote false e per detenzione di strumenti destinati alla falsificazione Aniello Rivieccio, un 67enne di Torre del Greco. Perquisita l'abitazione dell'uomo in manette ed alcuni terreni adiacenti ed hanno scoperto che in un capanno con tetto coibentato erano stati depositati dei barili di plastica di quelli per uso alimentare con coperchio a tenuta stagna.

Come si apprende da NapoliToday.it, i Carabinieri hanno conteggiato banconote false da 100 e 50 false per un totale di 41 milioni di euro. Su 23 fogli erano impresse le stampe di prova.

Le banconote - del taglio di 100 e 50 euro - erano divise in 90 pacchi: quelle da 100 avevano 18 numeri seriali diversi, quelle da 50 avevano 12 seriali diversi. Nei bidoni inoltre sono stati ritrovati anche i cliché: uno per fabbricare banconote da 50 e due per l'applicazione dei contrassegni sempre sui 50 euro. Secondo quanto si è appreso, ci sono voluti sei Carabinieri e cinque ore di tempo per contare tutte le banconote.