La Juventus chiama, il Napoli risponde

La Juventus chiama, il Napoli risponde

Sono sorpresi e preoccupati, perché vedono che una squadra bella è riuscita a diventare anche concreta, questo un po' li destabilizza. Un 1-0 tranquillo, senza alcun rischio, che ha soddisfatto la maggior parte degli esigenti tifosi azzurri ma non i giornalisti e la stampa locale. Ci sono persone che sperano che il Napoli non riesca a centrare lo scudetto soltanto per criticare, ma bisogna ribadire che lo straordinario sia già arrivato. I successivi 10-15 minuti di gioco sono caratterizzati da un tourbillon continuo in area di rigore spallina, con Meret impegnato a neutralizzare una serie di conclusioni dei padroni di casa. Nel ritorno hanno sempre incassato i 3 punti e sono al nono successo consecutivo. Entrambe le squadre continuano a vincere tenendo un ritmo improponibile per le altre e se dovesse vincere tutte le gare restanti il Napoli potrebbe arrivare addirittura a 104 punti alla fine del campionato e la Juventus a 103, ad un punto in più della Juventus di Conte dei record che nella stagione 2013/2014 chiuse a quota 102. I bianconeri impegnati nel difficile lunch match contro i cugini granata e reduci dalla rimonta subita in Champions League contro il Tottenham sono in cerca di riscatto.

La vittoria ottenuta domenica nel derby con il Torino vale perciò doppio per i campioni d'Italia, vista l'emergenza a cui ha dovuto far fronte Allegri. La maggioranza di interisti e milanisti sostiene la compagine azzurra, idem Roma, Lazio e Bologna. Ora gli azzurri punteranno solo al campionato e alla lotta Scudetto con la Juventus, vittoriosa, senza grandi sforzi nel derby della Mole col Torino. La proiezione porta a sfondare il muro dei 100 punti, per la precisione 100,32. La corsa Scudetto mai come quest'anno è più competitiva che mai, ne vedremo delle belle.