Inter, Spalletti: "A Genova per vincere. Out Icardi e Perisic"

Inter, Spalletti:

Luciano Spalletti non ha nascosto tutto il suo grande malumore, e pure una certa tensione, nei confronti di quei dirigenti dell' Inter che alimentano le continue voci sull'arrivo di parecchi giocatori nella prossima stagione. Queste le parole dl trainer nerazzurro: "Non abbiamo avuto particolari risentimenti muscolari, tuttavia dobbiamo fare a meno di alcuni elementi importanti". L'allenatore ha voluto spezzare una lancia in favore di Borja Valero, che alcuni vedrebbero in calo: "Se si guardano i metri che fa, gli assalti che porta al portiere o al mediano basso, nonostante la sua fisicità, ci si accorge che c'è differenza rispetto agli altri". Non c'è nessun caso.

BROZOVIC - "Non giocherà titolare, ho scelto un altro". Siamo prudenti, per questi giocatori la prima cosa è non correre rischi, l'obiettivo è di non rischiare per gli interessi del club e del giocatore - ha sottolineato in conclusione il dott.Volpi - Sguardo al Mondiale? Questa alternanza di posizione è una qualità che si può sfruttare. E' stato coi compagni in un certo modo, si è allenato bene. Ma lo si può usare anche ora, ma ci saranno dei momenti in cui la squadra dovrà sopperire alle sue assenze.

KONDOGBIA - "Mi è dispiaciuto quando è andato via, tant'è che quando ha detto di non voler più allenarsi con l'Inter sono andato ad allenarlo da solo e ci siamo conosciuti meglio". E' un timido, introverso. Perché poi i giornali li leggono tutti e stamani erano già in giro a commentare. "Io non la alleno e a me interessano quelli che ci sono". "Poi è chiaro che per come è stata fatta la traduzione mi è sembrato subito che sia successo dopo una cena al ristorante all'una di notte...".

GARA RACING - "Non la guarderò: devo pensare alla gara e anche dormire".