Inter, Luciano Spalletti: "Col Genoa serviranno coraggio e carattere"

Inter, Luciano Spalletti:

Dubbi che tuttavia saranno risolti nelle prossime ore quando Luciano Spalletti parlerà in conferenza stampa e quando usciranno i convocati.

"Siamo in grado di andare a Genova e vincere la partita contro un Genoa stratosferico in questo momento, per punti fatti e per vittorie fatte, anche in trasferta, tra cui quella con la Lazio. Occorrerà essere davvero molto bravi, generosi e giocare con personalità".

Domani ci sarà l'omaggio a De André. Ci sarebbe anche Rafinha, che è notevolmente predisposto al gioco offensivo: i suoi strappi e la qualità nel saltare l'uomo lo renderebbero perfetto per creare la superiorità numerica nella metà campo avversaria, ma la condizione fisica lo frena. Hanno qualità eccezionali.Il Genoa deve giocare di squadra, con attenzione e generosità.

Sul bilancio del mercato invernale: "E' un Genoa che per me ha preso dei giocatori giusti". I ragazzi che sono arrivati sono seri e sono contenti di essere qui.

"L'Inter mi sembra in ripresa con calciatori che si sono espressi bene". È una persona molto disponibile che vuole imparare tutto molto in fretta. "Penso sia certamente un ragazzo perbene e giusto". "Abbiamo anche Lapadula, due centravanti con caratteristiche diverse".

Galabinov viene da un leggero fastidio quindi valuteremo oggi se potrebbe essere titolare. "Per me lui deve allenarsi di più perchè quando hai qualche anno in più hai l'obbligo di allenarti di più, lui ha la testa giusta e sa che facendo fatica arrivano le prestazioni giuste". Di certo una squadra non depressa, come ha sottolineato Spalletti; servirà una prova di carattere contro una squadra rivitalizzata dalla cura Ballardini e capace di imprese come quella dell'Olimpico tanto per restare nel recente passato.

Bessa mi piace, è un ragazzo intelligente e generoso, che può ricoprire con efficacia più ruoli. "Solo a dire il nome hai detto tutto. è un mostro: quello che mi emoziona e mi fa venire la pelle d'oca é la gente allo stadio che canta le sue canzoni, con il cuore la passione e qualche lacrima".