Inter-Bologna, fischi per Brozovic: la reazione del croato

Inter-Bologna, fischi per Brozovic: la reazione del croato

Spalletti: "Inter senza carattere, Brozovic si autoesclude". Poi ha delle pause in cui gli altri ci palleggiano dentro e per noi diventa difficile se si perde l'equilibrio di squadra. Non abbiamo passato una bruttissima settimana, ne ricordo anche di peggiori (ride, ndr). "Ha fatto un gol bellissimo, che è parte dei suoi strappi".

Spalletti ha utilizzato poi bastone e carota per Karamoh, che ha deciso la gara con un superbo gol: "Ha questi strappi importantissimi con velocità e tecnica". Oggi Eder e Karamoh hanno risposto benissimo, così come lo stesso Rafinha. A 'Sky Sport', infine, Spalletti ha parlato di Rafinha, autore anche stavolta - da subentrato - di un'ottima partita: "Ha grandi qualità ma non ha ancora i novanta minuti nelle gambe. Mettere insieme tutto ci aiuta a mantenere questo livello di classifica, che non è facile". Siamo in lotta per la Champions League, abbiamo fatto un inizio fortissimo. "Stenta ancora a rientrare e a fare uno scatto in profondità".

La partita sa di dentro-fuori, perché mancano i tre punti dai primi di dicembre e perché la sconfitta della Lazio ieri si è trasformata nell'occasione di tornare terzi.

Sull'applauso ironico di Brozovic al pubblico, al momento della sostituzione e dei fischi del tifo nerazzurro al croato: "Allenatore e società devono fare regole riconoscibili e chi non le rispetta si autoesclude".

A sua volta l'ex Dinamo Zagabria, visibilmente irritato, è stato trascinato dagli steward presenti verso la panchina nerazzurra per evitare che continuasse a beccarsi a distanza con qualche tifoso che lo stava insultando dalle tribune e per evitare che andasse direttamente negli spogliatoi e non restasse a vedere il match insieme ai compagni. Ma non solo: si fa strada in lui l'idea di cambiare qualcosa, di abbandonare la vecchia formula che sembra non funzionare più.