Inquinamento, la Germania propone mezzi pubblici gratis

Inquinamento, la Germania propone mezzi pubblici gratis

Per limitare l'uso delle auto private, e dunque l'inquinamento dell'aria, il governo tedesco gioca la carta di un'offerta temporanea del trasporto pubblico locale. Secondo Seibert Berlino aveva solo l'obbligo di indirizzare un elenco di proposte alla Commissione europea per cercare di convincerla a non rivolgersi alla Corte di giustizia europea per il troppo alto livello di inquinamento in molte città tedesche.

"Non abbiamo ancora avuto notizia di alcun comune che voglia sperimentare la gratutità dei trasporti pubblici, e spetta ai comuni stessi decidere se vogliono provare", ha detto Stephan Gabriel Haufe, portavoce del ministero dell'Ambiente in una conferenza stampa. Seibert ha confermato come sia possibile una collaborazione fra il Bund e i Comuni per rendere temporaneamente gratuiti i mezzi pubblici.

In una lettera firmata dalla ministra dell'Ambiente, Barbara Hendricks, il ministro di Trasporti Christian Schmidt e il capo dell'ufficio della cancelliera Peter Altmaier, inviata alla Commissaria Ue dell'Ambiente Karmenu Vella, si propone la sperimentazione in 5 città del traffico locale pubblico gratuito. Le città sarebbero Bonn, Essen, Mannheim, Herrenberg e Reutlingen.

Berlino proverà così a diminuire la quota di traffico privato, per reagire al mancato raggiungimento degli obiettivi europei sulla produzione di diossido di azoto.

Come racconta EuropaToday, Bruxelles potrebbe presto trovarsi costretta a multare nove Paesi, tra cui Italia e Germania, per l'inquinamento fuori controllo.