Il Commissario Montalbano | La giostra degli scambi

Il Commissario Montalbano | La giostra degli scambi

Ecco un breve riassunto che Lanostratv dedica al nuovissimo episodio de Il Commissario Montalbano 2018 che la Rai ha mandato in onda in prima serata su Rai1 ieri sera, lunedì 12 febbraio... "Nella piccola città di Vigata avvengono continuamente strane aggressioni e rapimenti con un continuo scambio di persona". È un grande privilegio interpretare un personaggio che viene dalla letteratura come Salvo Montalbano. C'entra la mafia? Di Carlo aveva smesso di pagare il pizzo e l'incendio del suo negozio può essere un avvertimento.

Come un po' per tutte le altre fiction Rai, ormai anche le repliche del Commissario Montalbano sono pensate esclusivamente per il web.

E' ancora record. Ogni volta che esce una nuova puntata della serie del Commissario Montalbano, milioni di italiani rimangono incollati alla tv: questa volta sono stati 11 milioni 386mila. Ma stavolta il suo ruolo sarà ancora più centrale: "Mi dimetterò", anticipa. E condivido quello che disse lui: "anche quando morirò, rimarrò nella storia". E non dovrà solo scoprire la sua identità, ma anche dove si trovi adesso, perché non si sia presentata finora alla polizia, o se invece... non le sia successo qualcosa.

Vediamo intanto la trama e le anticipazioni dell'episodio che andrà in onda questo 12 febbraio 2018.

La regia de Il Commissario Montalbano, così come di tutti i film-tv prodotti, è di Alberto Sironi. La maggior parte delle scene è girata in provincia di Ragusa nonostante i luoghi descritti nei libri siano chiaramente identificabili in località della zona di Agrigento. Senza alcuna ombra di dubbio, anche nel 2018 si riconferma il grande interesse che i telespettatori italiani hanno per il serial interpretato da Luca Zingaretti. Senza deludere le alte aspettative del pubblico che ieri sera, sempre sui social, oltre ad applaudire la magistrale interpretazione della new entry Fabrizio Bentivoglio, nei panni di Giorgio Bonfiglio, ha ricordato con affetto, nostalgia e una punta di amarezza il rude e goloso, (soprattutto di cannoli) dottor Pasquano, il medico legale interpretato dall'attore Marcello Perracchio, scomparso la scorsa estate a 79 anni, applaudendo la scelta della produzione di non sostituirlo, di tenerlo "vivo" per esigenze di copione. Dalle prime anticipazioni, sembra che Salvo, interpretato da Zingaretti, stia per sposare finalmente la sua Livia. Tra i personaggi ricorrenti si collocano la moglie di Mimì, Beatrice "Beba" Di Leo (Carmela Gentile), l'amica di Salvo, Ingrid Sjöström (Isabell Sollman) e il questore di Fela, Bonetti-Alberighi (Giacinto Ferro).