Forza Nuova, scontri durante il comizio: 4 studenti feriti

Forza Nuova, scontri durante il comizio: 4 studenti feriti

Scontri a Bologna in piazza Galvani tra la Polizia e gli antifascisti che avevano occupato la piazza per impedire il comizio di Forza Nuova previsto per stasera. Quattro studenti sono rimasti feriti e sono dovuti ricorrere alle cure dei medici. Ci sono state delle cariche e qualcuno è stato raggiunto da dei colpi di manganello. "Si tratta però di un comizio elettorale, che la legge italiana permette di svolgere". In altri luoghi della città - in piazza Nettuno e piazza Maggiore - rispettivamente alle 17.30 e alle 18.30 sono in programma i presìdi di Anpi e Cgil e di sigle antifasciste. Come se non bastasse, lo stragista Traini (che non è un pazzo o un mostro, è anzi un fascista molto sano) ha detto perfino che gli è dispiaciuto di aver ferito Jennifer in quanto donna. In precedenza due agenti della polizia municipale erano intervenuti in consiglio comunale per sequestrare uno striscione al collettivo Hobo. Nel frattempo le forze dell'ordine stanno predisponendo barriere fisse sia attorno a piazza Nettuno, sia attorno a piazza Galvani, per evitare contatti tra manifestanti antifascisti e militanti di Forza Nuova.

"Mentre oggi - continua Beschin -, la sinistra è impegnata nella sua battaglia contro il fascismo, noi lo siamo in difesa del popolo, in battaglie storiche come il diritto alla casa, il diritto ad un lavoro dignitoso e ben retribuito, il sacrosanto diritto alla sicurezza dei nostri cittadini, tutte cose che la sinistra ha dimenticato e che non è più in grado di sostenere in modo credibile". Sono già presenti, pronti ad agire, i poliziotti e mezzi blindati. Molto brutte le immagini diffuse, che mostrano una tensione poco sana, che è sintomo di un malessere che colpisce le persone di tutti gli schieramenti politici.