Fiorello "scaldapubblico" a Sanremo

Fiorello

Il fulcro della stanza, dalle pareti nere e nude, è costituito da un grande letto rotondo girevole di tre metri di diametro, che occupa quasi tutto lo spazio della torre.

Anche oggi siete curiosi di conoscere il vostro oroscopo per la giornata?Ecco cosa dicono le previsioni del noto astrologo Paolo Fox per ogni segno zodiacale, .

Fiorello è il personaggio giusto per tirare fuori il lato più ironico, autoironico e divertente di Baglioni e il Festival, c'è da scommetterci, ne sarà l'ennesima prova. In quell'occasione, salirono sul palco importantissimi esponenti della musica napoletana, come Ferdinando Rubino, Nicola Maldacea e Salvatore De Muto, l'ultimo Pulcinella; tuttavia essi non erano in competizione perché, a differenza dell'attuale, non si trattava di una gara.

Al posto delle cover, invece, ci saranno i duetti.

Sanremo 2018 è alle porte. Le otto Nuove Proposte si esibiscono per l'ultima volta.

Il primo momento inizia alle ore 11.00 con l'incontro "Musica contro le mafie - Words&Awards" nella sala Ivan Graziani Theatre, in cui la riflessione con i giovani studenti delle scuole superiori del territorio ligure (I.I.S. Marconi di Imperia e I.I.S. Colombo di Sanremo) si unisce alle emozioni della premiazione ufficiale dei vincitori del Premio Musica contro le mafie.

"Claudio", ha poi proseguito Fiorello rivolgendosi a Baglioni, collegato telefonicamente, "circa dieci giorni fa mi hai mandato un messaggio bellissimo per invitarmi al Festival ed io ti ho risposto che sono un tipo ansioso, che non ce la faccio e quelle menate lì che faccio sempre io".

L´intrattenitore ha poi ancora pregato Baglioni di farlo esibire in apertura del Festival: "Claudio, fammi fare l´inizio". Una conferma che ha spiazzato tutti ma che va a delineare meglio cosa vedremo sin dalla prima serata della kermesse. Andrea, Riccardo, Daniele, Alessio e gli altri componenti della casa più famosa d'Italia sono stati scelti da Claudio Baglioni, saranno il volto social del Festival di Sanremo. Per me non c'è nessun contrasto tra il teatro, il cinema e Sanremo.

A una condizione, come ha spiegato Baglioni in conferenza stampa, che vengano per omaggiare la canzone italiana.

Il motivo è difatti semplicissimo e sembra essere più che altro dettato dalla professionalità della giornalista.