Fed Cup: Spagna ko, Italia ai playoff

Fed Cup: Spagna ko, Italia ai playoff

L'Italia batte la Spagna per 3-1 nella sfida di Fed Cup valida per il primo turno del World Group II e conquista i playoff per tentare il salto nel World Group principale. Si giocherà su terra rossa indoor al PalaTricalle "Sandro Leombroni" della cittadina abruzzese. Il sorteggio tenutosi nella suggestiva cornice del Teatro Marrucino ha stabilito che la prime azzurra a scendere in campo sarà Jasmine Paolini, 22 anni e alla terza convocazione in maglia azzurra.

Ma contro la fortissima Suarez Navarro che aveva massacrato Jasmine se, bravano esserci poche speranze. Di recente ha raggiunto i quarti di finale agli Australian Open. In Australia avevo perso dopo aver avuto un match-point: oggi mi sono detta 'non se ne parla'. "Già mi sembrava incredibile debuttare in coppa, poi in campo ho dato tutto, non so neanche come ho fatto a risalire dal 4-1 nel terzo, la dedica è per la mia famiglia". Domenica, a partire dalle 14, la sfida tra le numero uno dei rispettivi team, Errani e Suarez Navarro, a seguire quella tra le numero due, Paolini ed Arruabarrena: in chiusura il doppio tra la coppia azzurra Deborah Chiesa/Elisabetta Cocciaretto e quella ospite Georgina Garcia-Perez/Maria Jose Martinez Sanchez.

La romagnola, 30 anni, è la veterana della squadra: gioca in Fed Cup dal 2008 e vanta tre titoli (2009, 2010 e 2013) con un bilancio di 23 successi e 17 sconfitte. La 21enne di Trento ha strappato subito la battuta alla Arruabarrena, ma la spagnola si è ripresa immediatamente. "Ci siamo allenate molto bene durante la settimana e ce la metteremo tutta, siamo qui per provarci. E lei mi ha risposto: 'Come una leonessa". La Garbin le ha per il momento schierate in doppio (i capitani possono cambiare comunque formazione sino a un'ora prima del match). La maglia azzurra è il valore aggiunto di cui c'è bisogno in questi incontri, ti dà motivazioni speciali.