Bologna, esplosione in una cantina: un morto

Bologna, esplosione in una cantina: un morto

Bologna, una violenta esplosione è risuonata in via Pietro Canonici, zona San Ruffillo. A causa della deflagrazione, in cui ha perso la vita un uomo, è anche crollato un muro divisorio nei sotterranei dei locali. La vittima è un commerciante di 59 anni, Fiorenzo Romagnoli: era un collezionista di materiale bellico e, dalle prime ricostruzioni, stava lavorando su alcuni proiettili quando c'è stato lo scoppio, che oltre alle munizioni, avrebbe fatto saltare in aria anche una bottiglia di solvente che era poco lontano. Si è escluso a priori che lo scoppio possa essere dipeso da una fuga di gas.

I Vigili del Fuoco hanno già messo in sicurezza l'area, staccando temporaneamente gas ed elettricità, ma dopo i sopralluoghi l'edificio di tre piani è stato dichiarato agibile.

Bologna, esplosione in una cantina: un morto
Bologna, esplosione in una cantina: un morto

Sembra che il 59enne gestisse un negozio di biciclette nella vicina via Toscana e viveva da solo in un appartamento al primo piano della palazzina in via Canonici. Sul posto sono intervenuti in maniera congiunta il personale del 118, i Vigili del Fuoco e i Carabinieri, oltre al Pm Bruno Fedeli e il procuratore aggiunto Valter Giovannini.

Al suo interno i pompieri hanno trovato il gatto dell'uomo e del materiale bellico. Il proprietario del locale, deceduto nell'esplosione, era molto conosciuto nella zona. Inoltre sono stati trovati i resti di quello che, probabilmente, era un metal detector che l'uomo potrebbe avere usato per cercare residuati bellici.