Berlusconi: ho firmato il mio nuovo contratto con gli italiani

Berlusconi: ho firmato il mio nuovo contratto con gli italiani

Silvio Berlusconi, dopo 17 anni dal 'contratto con gli italiani', torna a sedersi alla scrivania dove firmò il suo impegno. Entrando maggiormente nello specifico ha scritto che porterà il tasso di disoccupazione sotto la media europea. Lo dichiara in una nota Giorgio Mulè, candidato alla Camera dei Deputati nel collegio uninominale Sanremo - Imperia e capolista di Forza Italia nel plurinominale Liguria 1. Il siparietto va in onda ancora una volta su 'Porta a Porta', alla presenza del padrone di casa, Bruno Vespa.

Roma - Silvio Berlusconi, leader di Forza Italia, ha scritto un post su Twitter. Questo documento preparato si chiama "Impegno con gli italiani", esordisce l'ex premier.

"Sono emozionato, mi siedo ancora con una certa emozione a questa scrivania.", dice Berlusconi rispolverando il 'contratto con gli italiani' firmato l'8 maggio del 2001, 5 giorni prima delle politiche. Dopo la vittoria del centrodestra il 4 marzo, vittoria che ritengo sicura, io avrò al fianco del presidente del Consiglio l'impegno di creare posti di lavoro. Berlusconi si siede e legge un testo che inizia così: "Io Silvio Berlusconi mi impegno con gli italiani a portare il tasso di disoccupazione al di sotto della media europea entro la fine della legislatura". "Avrà il diritto di sputtanarmi se non ci riesco", dice al conduttore durante la firma. Il documento è stato subito ribattezzato "patto di San Valentino". I tempi che si è dato per raggiungere questo obiettivo sono la fine della prossima legislatura.