Avellino, autovettura sbanda e finisce giù dal ponte

Avellino, autovettura sbanda e finisce giù dal ponte

Due ragazzi sono stati denunciati per sequestro di persona e rapina. La vittima é un giovani di 17 anni di Altavilla Irpina in provincia di Avellino che ieri pomeriggio e' arrivato in autobus ad Avellino assieme a un coetaneo di Altavilla.

I Vigili del Fuoco di Avellino, intorno alle 16:30 del primo febbraio, sono intervenuti a Contrada Bagnoli, alla periferia di Avellino, per un incidente stradale che ha visto coinvolta una sola autovettura. Il giovane è stato così trasportato in un garage dove è stato legato, picchiato con delle mazze da legno e gli è stato messo in bocca un manicotto da moto, bloccato con del nastro adesivo, per impedirgli di gridare. Prima di lasciarlo solo il 18enne gli avrebbe preso l'orologio e l'avrebbe minacciato: "se non ti uccide il freddo, ti uccido domani". Poco dopo una pattuglia del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Avellino lo ha rintracciato nel luogo dove si era nascosto per evitare di finire nuovamente nel mirino dei due "amici".

Non aveva saldato un debito di 25 euro con due compagni di scuola e per questo è stato sequestrato, legato, derubato e lasciato per strada. La gravità dell'accaduto ha indotto i militari, da sempre impegnati nello sviluppo della cultura della legalità in ambito giovanile e scolastico, ad intervenire con un'azione decisa di contrasto dalla quale è auspicabile che i giovani aggressori traggano insegnamento. Per le evidenze emerse, a loro carico è scattata la denuncia.