WhatsApp a pagamento dal 13 gennaio: attenzione alla bufala

WhatsApp a pagamento dal 13 gennaio: attenzione alla bufala

Da alcune ore stiamo assistendo ad una nuova variante della bufala riguardante la notizia secondo cui Whatsapp diventa a pagamento da questo momento. L'ennesima che riguarda il servizio di messaggistica più famoso al mondo. Il consiglio generale: quando sullo smartphone arrivano annunci allarmanti tipo questo, è sempre utile fare una semplice ricerca in rete visitando il blog ufficiale dell'applicazione ed i suoi profili social per verificarne l'attendibilità. Il problema è stato immediatamente risolto ma non si sa se è stato solo in Italia o in tutta Europa.

Un incipit d'impatto ("Avviso importante a tutti gli utenti di WhatsApp"). Se hai almeno 20 contatti manda questo messaggio a loro. Così risulterà che sei un utilizzatore assiduo e il tuo logo diventerà blu e resterà gratuito (ne hanno parlato al Tg). Ma come capire se ci hanno bloccato su WhatsApp?