Tare su Milinkovic-Savic: "Gli ho fatto mantenere la parola data"

Tare su Milinkovic-Savic:

E' l'ultimo dei miei pensieri. "Con il presidente Lotito c'è stima e fiducia reciproca". Ho dovuto imparare tutto da solo. Il merito è di Lotito che ha visto più lungo degli altri affidandomi questo ruolo. Sono state proprio le critiche quelle a farmi andare avanti. Io sono fatto così: più mi attaccano e più mi carico. "Ero consapevole che prima o poi avrei raccolto i frutti del mio lavoro". Ecco le sue parole: "Il colpo migliore?".

Il centrale olandese, che negli ultimi tempi era stato seguito con forte intensità dal Barcellona e soprattutto dall'Inter, sembra adesso più vicino ad un accordo con la dirigenza laziale, come si evince dalle parole rassicuranti dello stesso Tare: "De Vrij?". Senza dubbio Cavani. In quel periodo non c'erano le condizioni "politiche" affinchè potesse passare dal Palermo alla Lazio. Infine, un giudizio sulla squadra di Inzaghi: "E' la mia Lazio più forte ma non bisogna sedersi ma continuare a lavorare per raggiungere altri obiettivi". E' fondamentale che l'ambiente sia unito. Le critiche vanno bene, ma se sono costruttive, è bagliato attaccare sempre a testa bassa alla prime difficoltà. Uno positivo, e che è sotto gli occhi di tutti, cioè Milinkovic-Savic, l'altro è di qualche anno fa e che porta il prestigioso nome di Edinson Cavani.