Sicilia: contratto con Trenitalia, Musumeci incontra Comitati Pendolari

Sicilia: contratto con Trenitalia, Musumeci incontra Comitati Pendolari

Erano presenti anche il ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Graziano Delrio, e l'amministratore delegato delle Ferrovie dello Stato Italiane, Renato Mazzoncini.

Migliorare la qualità del servizio ferroviario, ascoltando le richieste e i suggerimenti di coloro che giornalmente utilizzano i treni in Sicilia. "Nel rispetto dei regolamenti comunitari - ha spiegato il presidente del Veneto, Luca Zaia - abbiamo proceduto ad un affidamento diretto, per dieci anni più cinque, a Trenitalia, ottenendo l'acquisizione dei servizi previsti alle migliori condizioni di mercato".

Comitato Pendolari Valle Stura ed Orba, Pendolari Savona-Genova, Pendolari del Levante, Comitato Ricorrenti CinqueTerre e Wwf-Italia-Liguria si dicono "particolarmente preoccupati" per la decisione di firmare il rinnovo del contratto di servizio per 15 anni" e "si riservano di valutare con attenzione i contenuti del contratto, anche se si chiedono che valore possa avere un controllo a posteriori.

Il ministro Delrio si è complimentato con la Regione per la capacità programmatoria e l'efficacia amministrativa dimostrata in questa occasione. "È frutto di una collaborazione molto stretta tra lo Stato e la Regione Veneto che consentirà con oltre un miliardo di investimenti non solo di produrre treni nuovi, quindi di cambiare tutta la flotta del Veneto e farla diventare la più giovane d'Europa in pochi anni, ma soprattutto di produrre nuovo lavoro e di consentire alle fabbriche italiane che producono i treni di avere nuovo lavoro".

Da segnalare infine anche il commento sull'accordo siglato oggi del capogruppo del Pd in consiglio regionale Stefano Fracasso. "Nonostante i dettagli non siano conosciuti, speriamo che il contratto preveda anche il miglioramento del servizio sulla tratta Verona-Rovigo, maglia nera in Italia sulle linee pendolari". Il governatore si è detto convinto della necessità che gli abbonamenti debbano essere differenziati in base alle fasce di reddito: "Agli studenti e ai lavoratori meno abbienti deve essere garantita la possibilità di fruire di servizi indispensabili, come il trasporto, contribuendo secondo le proprie possibilità economiche". Zaia tre anni fa aveva promesso la gara dei servizi per avere dei treni alla giapponese, ma come spesso accade ha fatto esattamente il contrario rispetto a quanto promesso in campagna elettorale con la proroga di Trenitalia.

Grande soddisfazione per la firma del nuovo contratto è stata espressa anche dall'assessore regionale ai trasporti, Gianni Berrino.