"Scarface" sulle confezioni di cocaina, sequestro da 10 kg a Palermo

Singolari le circostanze e le modalità di trasporto dello stupefacente che è stato scoperto nel corso di controlli al porto di Palermo dal personale della sezione "Antidroga" della Squadra Mobile, con l'ausilio dell'Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico. In totale la cocaina marchiata con l'effigie di Pacino che tiene in mano delle mazzette di dollari pesava dieci chilogrammi.

Il blitz degli agenti è scattato nella mattinata del 10 gennaio al porto palermitano, dove la grossa partita di droga, nascosta a bordo di un camion, era appena sbarcata da una nave proveniente da Napoli. Il valore dell'intera partita immessa sul mercato era di 500mila euro, ma secondo la polizia, sarebbe potuta arrivare fino ad 1 milione e 500mila euro 'al dettaglio'. La Polizia ha arrestato Luigi Alcamo, 39enne residente a Bagheria per traffico di stupefacenti. Il mezzo di trasporto, nel quale vi era effettivamente un pony, è stato portato in caserma: gli agenti, in un vano ricavato sul tetto del furgone, hanno rivenuto i 10 chili di cocaina.

L'immediata attività di indagine ha permesso di individuare il sessantenne sanseverese che, ignaro del controllo in atto, si recava sul luogo dell'appuntamento per la cessione di sostanza stupefacente.