Roma-Atalanta, Strootman: "Una vergogna giocare in questo modo"

Roma-Atalanta, Strootman:

Siamo in difficoltà e dobbiamo lavorare forte per tornare al nostro livello. tutti devono prendersi la responsabilità perché se giochiamo così in casa non andiamo lontani.

Cosa sta succedendo alla Roma? Per arrivare a fare gol dobbiamo fare di più, aiutare gli attaccanti, oggi nel primo tempo malissimo. Nelle ultime partite abbiamo preso pochi punti.

Si ma pensate che non lo facciamo? Per riprendere la fiducia dobbiamo prendere punti e dare di più.

L'impressione è che si sia smarrito il giocare in modo collettivo, ti sembra che il gruppo abbia perso il percorso verso il gioco di squadra?

Sino a poco più di un mese fa la Roma sembrava poter davvero lottare per lo Scudetto, forte di una difesa di ferro e di una capacità ritrovata di portare a casa anche le cosiddette vittorie sporche. Dobbiamo lavorare per superare questo momento difficile assieme, a testa alta. Nel primo tempo era come giocare in undici contro tredici o quattordici, arrivavamo sempre in ritardo sul pallone. Parlo del primo tempo, nel secondo abbiamo dato tutto ma deve essere così per 95 minuti. Un punto nelle ultime tre gare: non proprio il miglior viatico per una piazza che vive di calcio a 360 gradi, corroborata dalle parole dei protagonisti che non hanno di certo alzato il morale della tifoseria. Io so che ho giocato male ma non dobbiamo pensare così perché siamo una squadra e questo mancava oggi. Che adesso vivrà due settimane di astinenza prima del ritorno al calcio giocato. Monchi ha parlato di eccessiva esaltazione dopo le partite vinte. Non siamo stati una squadra nel primo tempo: questa è stata la cosa brutta di oggi.

MENTALITÀ - In zona mista il centrocampista si è innervosito sulle domande che volevano un voto alla sua prova: "Non posso dirvi se ho giocato bene o male". Dobbiamo guardarci allo specchio e tutti sanno dove migliorare. Dobbiamo ricaricare le batterie e resettare quasi tutto per rivedere la squadra che si era vista, non possiamo giocare così. La cosa più importante è stare insieme. Che hanno certificato la piena crisi per la formazione giallorossa (leggi anche: LA CRISI ROMA SPIEGATA IN TRE PUNTI).

Ogni squadra che affronta l'Atalanta è in difficoltà, loro fanno bene, penso agli ultimi 4 anni.