Piccolo Festival d'inverno "I Giorni della Merla" a Macerata

Piccolo Festival d'inverno

Da chi dice che la merla sarebbe un cannone trasportato sul fiume ghiacciato a chi dice invece che un uccello si rifugiò in un comignolo per proteggersi dal freddo.

La curiosità è che questa ondata di caldo arriverà proprio con i giorni della Merla, ossia il 29, 30 e 31 gennaio.

Dovrebbero essere i giorni più freddi dell'anno, i cosiddetti "Giorni della Merla", ma i cambiamenti climatici si fanno sentire anche in questo periodo. Perché l'inverno, storicamente e simbolicamente, è anche una stagione di buio e di atavici terrori. Come rimedi per esorcizzare e rappresentare la paura, interverranno il mezzo soprano Gaia Petrone e la pianista Arabella Cortesi, impegnate presso il teatro Stabile di Vienna, nell'interpretazione di famose arie liriche.

L'ispirazione per questa terza edizione, patrocinata dal Comune di Macerata, è data dalla preziosa collaborazione con Franco Moschini proprietario della Gebruder Thonet Vienna, il marchio che eredita la tradizione delle sedie di faggio curvato e paglia di Vienna che hanno segnato la storia del costume, del gusto e della bellezza.

Il secondo appuntamento con I giorni della merla è per domani, sabato 27 gennaio con "Una sedia per regnare", dedicato alla serie televisiva Games of Thrones con Roberto Arduini, esperto di letteratura fantastica. Gennaio se ne risentì così tanto che chiese in prestito tre giorni a febbraio e si scatenò con bufere di neve, vento, gelo, pioggia.

Per la Presidente dell'associazione conTESTO Lina Caraceni, "L'inverno che Macerata Racconta propone con I Giorni della merla è senza dubbio un'occasione per sedere, fermarsi, sostare, creare una pausa nel vissuto quotidiano e ricreare una comunità del racconto".

Tutti gli incontri sono ad ingresso gratuito, senza prenotazione, e saranno accompagnati dalla degustazione di un buon te offerto dalla sala da te Sotto il ciliegio.