Pd ha chiesto a Padoan disponibilità a candidarsi, ministro ha accettato

Pd ha chiesto a Padoan disponibilità a candidarsi, ministro ha accettato

Una benedizione che arriva da uno dei massimi protagonisti - senza godere di un consenso elettorale - degli esecutivi di questi ultimi anni: Pier Carlo Padoan, ministro dell'Economia.

"Ci sono stati dei colloqui e io mi sono reso disponibilie", ha risposto a un giornalista che gli chiedeva se gli avessero offerto una candidatura, parlando a margine della conferenza sul prossimo bilancio pluriennale dell'Ue.

Il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan. E in "questo quadro di elevata incertezza non si può escludere nulla", nemmeno un governo Pd-Forza Italia: "Mi sembra che questa incertezza diffusa sia già percepita, vedo un certo nervosismo sui mercati finanziari: con lo scioglimento delle Camere si è mosso lo spread, che era sceso a numeri molto contenuti".

"Spero che continui a dare una mano al suo Paese, per noi il suo aiuto è stato prezioso", ha detto il leader del Pd Matteo Renzi in un'intervista pubblicata oggi dal "Quotidiano Nazionale", senza però parlare di un'offerta di candidatura. "Tutti gli indici sono migliorati".

E, in una situazione di incertezza Padoan non escluderebbe un governo Pd-Forza Italia. "Oggi non cresciamo ancora abbastanza velocemente, ma - e qui faccio una mia personale previsione - la velocità di crociera aumenterà". "Sempre dialettico. In alcuni casi il governo prese decisioni che io avrei peso in modo diverso".

Infine, il ministro ha raccontato anche un aneddoto su D'Alema: "Una delle persone che mi telefonò per convincermi ad accettare questo incarico fu lui".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.