Paola Perego: Torno in Rai, ma non cerco rivincite

Paola Perego: Torno in Rai, ma non cerco rivincite

Dunque ecco quali sono state le sue dichiarazioni. Almeno è servito per dimostrare che non sono affatto raccomandata come dicono...

"A dispetto di quel che si può credere", - ha poi rivelato - sono una persona estremamente semplice, ho mantenuto intatti valori e abitudini.

Superbrain "è anche un bel rientro in Rai per Paola Perego - aggiunge Teodoli -". "Se impazzissi potrei ancora andare a Barcellona e fare un figlio". Ma provare paura non significa non sapere che sia naturale che sia così.

Non soffoca il desiderio di maternità Paola Perego che, alla soglia dei 51 anni, confessa che le piacerebbe ancora stringere tra le braccia in bambino.

"Io e Lucio saremmo dei nonni pazzeschi".

Venerdì 12 gennaio Paola Perego tornerà in prima serata sul primo canale del servizio pubblico radiotelevisivo con Superbrain, il programma per le supermenti.

"È normale che sia terrorizzata - ha spiegato su Oggi, nel numero della rivista in edicola da giovedì 11 gennaio - ma ora che sto facendo le prove, che è arrivato il momento di andare in onda, la paura la metto da parte". Di notte ho gli incubi, ho molta paura, una paura irrazionale. "Poi, passati i primi 5 minuti, mi è tornato l'entusiasmo di sempre e la voglia di fare questo mestiere".

LA FORMULA DEL PROGRAMMA Un'altissima percentuale di 'cervelloni' in studio: ci saranno ospiti speciali e concorrenti dotati di quozienti intellettivi fuori dal comune pronti a sfidarsi in abilità impossibili per dei normodotati. "C'è scritto 'Ingresso Paola' e io tra parentesi ho aggiunto 'forse'". Il programma pagò con lo stop, deciso dall'allora direttore generale della Rai, Antonio Campo Dall'Orto, la messa in onda di un vademecum sul perché gli uomini italiani preferirebbero le donne dell'est alle connazionali: ne seguirono accuse di sessismo che la conduttrice si trovò a fronteggiare, in quanto volto della trasmissione, anche sui social e per strada. "E un'ottima artista, molto stimata, perché si dedica a tutto in modo molto intenso e personale".

"Le ragioni a monte della chiusura della trasmissione che oltre a me ha lasciato a casa tante persone, quelle che lavorano dietro le quinte e guadagnano meno degli altri" per la Perego sono chiare: "Hanno colpito me per colpire mio marito Lucio Presta".