MILANO Fondi Lega, "Bossi prese soldi"

MILANO Fondi Lega,

Secondo i giudici del Tribunale di Milano, Bossi fu "consapevole concorrente, se non addirittura istigatore, delle condotte di appropriazione del denaro" della Lega ma che proveniva dalle casse dello Stato.

E' quanto si legge nelle motivazioni depositate oggi dal Tribunale di Milano relative alla sentenza che lo scorso 10 luglio aveva condannato il Senatur a 2 anni e 3 mesi di reclusione.

Bossi è stato già condannato a 2 anni e 2 mesi a Genova, sempre assieme all'ex tesoriere condannato a sua volta a 4 anni e dieci mesi, nel processo 'parallelo' sulla presunta maxi truffa al Parlamento sui rimborsi elettorali.

L'accusa, per tutti, è di appropriazione indebita.

L'inchiesta sui fondi della Lega.

Nelle motivazioni dei giudici si parla inoltre di "completezza e coerenza" delle prove raccolte di fronte alle quali "ben poca strada riesce a fare la tesi difensiva" di "un Umberto Bossi dedito in maniera esclusiva e totalizzante alle questioni politiche e, per converso, per nulla interessato alle vicende economiche della Lega".