Lazio, Lotito pronto a candidarsi in Figc

Lazio, Lotito pronto a candidarsi in Figc

Sono le parole del presidente dell'Associazione italiana calciatori, e candidato alla presidenza della Figc, Damiano Tommasi.

La candidatura di Gabriele Gravina è arrivata venerdì, dopo che l'assemblea della Lega Pro ha votato all'unanimità a favore. Domani la mia candidatura alla Figc? Ho risposto che vorremmo vedere le persone, la loro capacità e affidabilità, non può essere solo un discorso di leghe"), Marcello Nicchi ("Votare con tre candidati è sbagliato. Apprezzo la possibilità che tutte le componenti si siano già incontrate, è un segnale positivo, c'è voglia di confrontarsi, mi dispiace che ci siano delle posizioni di arroccamento che non testimoniano un messaggio di modernità. C'e' bisogno di una rivoluzione culturale nel nostro calcio. Albertini? Candidatura singola di rappresentante Serie A? "Non lo so se alla fine si candiderà veramente". Se mi candido per la presidenza federale è perché posso fare il presidente federale. "Servono persone, idee, dare l'impressione che si sta pensando al prossimo futuro e non ai 15 giorni che ci separano dalle elezioni". A chi di dovere, il compito di pensarci bene prima di garantire il sostegno a Lotito nella campagna elettorale (Tommasi altro candidato): il giocattolo calcio in Italia rischia di rompersi per sempre. Una situazione difficile che lascia presagire o l'elezione di un presidente, comunque debole, oppure il Commissariamento. Ha l'endorsement di Napoli, Milan, Genoa, Chievo, Verona, Udinese, Atalanta, Crotone, Benevento e Sampdoria. Idem Urbano Cairo, che gli ha risposto così: "Dici che il problema sei tu?" In particolare i bianconeri sperano che Malagò commissari la Figc, in modo da andare avanti ed evitare siparietti. "Tutto è rimandato a dopo la scadenza del 14 e si vedrà". Tommasi commenta così: "Non lo aspetto dalla A, ma in generale".