Lavoro: Istat, disoccupazione in calo all'11%

Lavoro: Istat, disoccupazione in calo all'11%

A novembre il tasso di disoccupazione si attesta all'11%, (-0,1 punti percentuali rispetto a ottobre), mentre quello giovanile cala al 32,7% (-1,3 punti). Tenendo conto anche di questi giovani inattivi, l'incidenza dei disoccupati tra 15 e 24 anni sul totale dei giovani della stessa classe di età è invece pari all'8,6% (cioè meno di un giovane su 10 è disoccupato), in calo di 0,3 punti rispetto a ottobre. Si tratta del massimo dall'inizio delle serie storiche nel 1977. I disoccupati totali sono 2.855.000 con un calo di 18.000 unità su ottobre e di 243.000 unità su novembre 2016. La seconda fascia che cresce di più è però quella dei giovani (27 mila), seguita da quella 25-34 (+12 mila) mentre risulta in calo la fascia 35-49 (-27 mila). Rispetto a novembre dello scorso anno, gli occupati aumentano di 345 mila unità, o l'1,5%, portandosi a 23,183 milioni.

Il tasso di occupazione 15-64 anni è salito al 58,4% con un aumento di 0,2 punti percentuali su ottobre e di 0,9 punti su novembre 2016. In crescita e al dato più alto di sempre l' occupazione femminile, al 49,2%.

Secondo le stime dell'Istat, il tasso di disoccupazione dei 15-24enni è sceso al 32,7%, in calo di 1,3 punti percentuali rispetto al mese precedente. Sul lavoro: con i dati Istat di oggi ci sono 1.029.000 posti di lavoro in più dal feb 2014 (53% tempo ind.). Lo rileva l'Istat sottolineando che il tasso è diminuito di un punto percentuale rispetto a novembre 2016. La diminuzione della disoccupazione interessa donne e uomini e si concentra nelle classi di eta' piu' giovani mentre si osserva un aumento tra gli over 35, indica l'istituto. "Servono più che mai impegno e serietà, non certo una girandola di illusioni".