Germania: spari in autostrada contro Naki, il calciatore turco anti-Erdogan

Germania: spari in autostrada contro Naki, il calciatore turco anti-Erdogan

In Germania è stata aperta un inchiesta per tentato omicidio nei confronti del calciatore turco-tedesco, Deniz Naki, che è stato aggredito la scorsa notte sulla A4, nei pressi di Dueren.

Il giocatore cresciuto nelle Giovanili del Bayer Leverkusen e con all'attivo esperienze oltre che nelle "aspirine", anche al St.Pauli, al Paderborn, ai turchi del Gençlerbirliği e con tutta la trafila nelle nazionali giovanili tedesche, era in viaggio in autostrada a bordo del suo Suv verso le 23 di ieri sera. "Ho avuto paura di morire, un proiettile ha rotto il finestrino, l'altro ha forato un pneumatico". Nazi, fortunatamente, ne e' uscito illeso e ha subito denunciato il tutto alla polizia. Alla base dell'attentato, con ogni probabilità, finalità politiche. Nell'aprile 2017 un giudice turco lo ha condannato a 18 mesi con la condizionale per propaganda filocurda a favore del Pkk. L'attaccante aveva già ricevuto minacce di morte dopo la condanna.

Lo stesso Naki non è tra l'atro estraneo ad episodi del genere: nel 2014 infatti, quando militava nel Gençlerbirligi, fu vittima di una aggressione di stampo razzista per le strade di Ankara. Naki si trova attualmente in Germania per fare visita alla famiglia e sarebbe dovuto rientrare in Turchia nei prossimi giorni.