Gentiloni: mio ruolo dipenderà da voto, no governo con Berlusconi

Gentiloni: mio ruolo dipenderà da voto, no governo con Berlusconi

In ogni caso- aggiunge- penso che saremo il pilastro di una possibile coalizione. Questo è il parere di Paolo Gentiloni, secondo cui le elezioni non devono interrompere il processo di riforme avviato negli ultimi anni. In un'intervista a Davos, in Svizzera, il capo del Governo ha ribadito la linea del Partito Democratico, invitando a stare attenti nel voto elettorale.

Anche per questo Gentiloni ha rivelato di non essere affatto interessato a un governo di coalizione costruito con Forza Italia, e alla luce di ciò ha auspicato una vittoria netta della coalizione vincente così da scongiurare rischi di stallo per il Parlamento. "Sarebbe molto grave" ha aggiunto il premier, sottolineando che "siamo sulla strada giusta, visto che l'economia è tornata a crescere, ma come tutti sappiamo il fatto che abbiamo numeri di crescita positivi non comporta automaticamente che abbiamo risolto tutti i nostri problemi sociali e politici". Lo ha detto il premier Paolo Gentiloni conversando con i giornalisti a margine del World Economic Forum di Davos. Per Gentiloni le elezioni sono un momento chiave per il paese. "Il sentimento che circola qui e' 'speriamo che continui cosi", che questa spinta di riforme non debba essere messa in discussione e che anzi prosegua", ha detto Gentiloni, che ieri ha cenato con una decina di ad delle principali multinazionali.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.

"Il protezionismo non è una buona soluzione ai problemi globali", ha dichiarato la cancelliera tedesca Angela Merkel, intervenuta al Forum economico di Davos, alla vigilia dell'arrivo del presidente degli Stati Uniti Donald Trump. E sulla necessità di rispondere "positivamente e con decisione alla domanda di più Europa" che il presidente del consiglio italiano insisterà su "un'Unione più forte e non solo su un largo mercato comune".