Fca investe 1 miliardo negli Usa. Bonus di 2mila dollari ai dipendenti

Fca investe 1 miliardo negli Usa. Bonus di 2mila dollari ai dipendenti

FCA ha inoltre annunciato che nel secondo trimestre pagherà un bonus di 2.000 dollari ai circa 60.000 dipendenti che lavorano negli USA (saranno esclusi senior e dirigenti).

FCA ha infatti comunicato che il miliardo di dollari che investirà negli Stati Uniti andrà all'impianto di Warren, in Michigan, portando così ben 2.500 nuovi posti di lavoro.

La produzione del Ram Heavy Duty sarà spostata dal Messico al Michigan nel 2020.

"E' semplicemente corretto che i nostri dipendenti condividano i risparmi generati dalla riforma fiscale e che noi riconosciamo apertamente il miglioramento che ne deriva per il contesto del business Usa, investendo di conseguenza nella nostra area di mercato", ha detto l'amministratore delegato Sergio Marchionne. Se pure fossero alle viste (e non pare) il big deal di un matrimonio oppure lo spin-off di Jeep, dopo quello ormai scontato di Magneti Marelli, non sarebbe questa la sede da cui dare la notizia. Ma se il 2018 andrà come previsto e il manager dal pullover blu centrerà gli obiettivi concordati, potrà ricevere negli anni a venire altri 450 mila titoli Ferrari (che ai valori attuali varrebbero 44,28 milioni) e ulteriori 5,5 milioni di titoli Fca (quasi 107,6 milioni di euro di controvalore) a valere sugli obiettivi fissati dal piano industriale 2014-2018. Con il nuovo stanziamento superano la soglia dei 10 miliardi di dollari gli investimenti annunciati da Fca per gli Stati Uniti dal giugno del 2009, mese di uscita dalla bancarotta pilotata da parte di Chrysler. Con la decisione del 12 gennaio Fca vuole tutelarsi dai possibili cambiamenti della normativa sull'accordo di libero scambio con il Nord America (Nafta) annunciati dal presidente Trump.