Elezioni FIGC, De Laurentiis con Lotito: L'unico che può tutelarci

Elezioni FIGC, De Laurentiis con Lotito: L'unico che può tutelarci

"In assemblea - ha aggiunto Tavecchio - non sono state presentate candidature singole". "Ho avvertito prima di altri che la via unitaria era difficile da percorrere e non volevo che la mia candidatura fosse una 'candidatura contrò, la mia candidatura c'è perché c'è un tema da portare avanti". Oggi la serie A non si è presentata non avendo raggiunto un accordo su uno di questi o su un altro nome. Gli obiettivi sono due: tornare a parlare di calcio e farlo col maggior consenso possibile.

Il successore di Carlo Tavecchio, che si è dimesso pochi giorni dopo la mancata qualificazione dell'Italia ai Mondiali 2018, sarà scelto in occasione delle elezioni previste il prossimo 29 gennaio. Mi piacerebbe fare in modo che in Federazione ci sia l'ambizione di costruire un progetto che possa attirare i nostri migliori tecnici. "Ora mi aspetto da tutti buon senso e responsabilità". Ha avuto poi esperienze in Spagna, Inghilterra e Cina. Sessantaquattro anni, l'ex presidente del Castel di Sangro dei miracoli ha dalla sua l'esperienza tra le stanze dei bottoni: già consigliere federale della Figc, è stato membro della Commissione Uefa per l'assistenza tecnica e amministrativa, capo delegazione della Nazionale Under 21 ai Campionati europei del 2004, 2007 e 2009 oltre che ai Giochi olimpici di Atene 2004 e Pechino 2008.

Elezioni FIGC, De Laurentiis con Lotito: L'unico che può tutelarci
Elezioni FIGC, De Laurentiis con Lotito: L'unico che può tutelarci

Lotito è ad un passo dalla candidatura alla presidenza federale. Mi candido solo se ci sono le condizioni, ho 12 club dalla mia parte.

In merito alle candidature FIGC, a Firenze i membri dell'Assemblea della Lega Pro hanno votato all'unanimità per Gabriele Gravina.