De Laurentiis: "Milik e Ghoulam stanno reuperando. Su Verdi e Deulofeu..."

De Laurentiis:

I commenti non devono necessariamente rispettare la visione editoriale de Il Sole 24 ORE ma la redazione si riserva il diritto di non pubblicare interventi che per stile, linguaggio e toni possano essere considerati non idonei allo spirito della discussione, contrari al buon gusto ed in grado di offendere la sensibilità degli altri utenti. Ed è con questa forza che sta trattando Deulofeu con il Barcellona, la clausola di 20 milioni da coprire anche cash a gennaio potrebbe non esser un problema se il canterano diverrà priorità.

"Non si può fare fantacalcio - aggiunge De Laurentiis -, i pezzi da novanta non sono fattibili a gennaio, per il Napoli. In Italia piace recitare parti che non competono, se togli il giocattolo a qualcuno può arrabbiarsi e morderti la mano". L'ipotesi più quotata è quella dell'attaccante del Bologna e i dirigenti del Napoli sono in attesa di una sua risposta, nel frattempo è stato contattato anche il calciatore del Barcellona. Il Torino? Con il Torino non mi sono comportato bene, devo ammetterlo. In quel momento però mi ha chiamato il Napoli dicendo che volevano Giaccherini a tutti i costi e abbiamo scelto gli azzurri. "Non va messa nessuna medaglia ogni volta che siacquista un giocatore perché spesso si sbaglia, ora Machachverrà nei nostri studi per la firma".

LA TERZA SCELTA - La data del ritorno in particolare di Milik, si sa, farà da effetto domino per le valutazioni di mercato di Giuntoli.

Probabilmente a gennaio potrebbero sbarcare in città anche un altro giocatore tra Verdi e Deulofeu. "Poi, a giugno vedremo come andrà a finire con Ghoulam e se dovesse andare via, il Napoli andrà sul mercato".