Combinata Wengen: Kriechmayr e Reichelt davanti a Paris, Fill e Innerhofer

Combinata Wengen: Kriechmayr e Reichelt davanti a Paris, Fill e Innerhofer

Peter Fill ha chiuso al terzo posto la combinata di Wengen aggiudicandosi la coppetta della combinata, prima della storia nella specialità per un italiano 12 gennaio 2018 - agg. A vincere la gara è stato il francese Muffat Jeandet, al primo successo in carriera grazie a un'ottima manche di slalom. Per l'Italia c'è poi il quinto posto di Domink Paris mentre Christof Innerhofer, quinto dopo la discesa, ha inforcato.

Il 31enne grigionese non si è operato e si è curato in maniera più conservativa, gli ultimi allenamenti sugli sci hanno dato esito positivo tanto che già per la prova odierna era nella start list col numero 6.

Incontenibile la felicità di Fill: "Sono contento per oggi". Un podio che, insieme al secondo posto della combinata di Bormio, gli vale con 140 punti la conquista della coppa di disciplina. "Ho dovuto combattere tantissimo sul muro, per noi discesisti è una gara difficilissima perché dobbiamo cercare di guadagnare in discesa per poi scendere in slalom su piste con dei buchi, come avvenuto oggi". Io sul viale del tramonto? In vista di domani spero di recuperare perché è stata dura e ora non potrò riposarmi subito. "Provo sempre a dare il massimo, amo lo sci e ho fatto vedere che ci sono ancora", il commento a fine gara del 35enne azzurro che è tra i favoriti anche per domani quando sempre a Wengen è in programma la discesa libera. "Quest'anno e' mancata la fortuna ma oggi ne ho avuta nel precedere Jansrud di un centesimo", ha aggiunto Fill. La gara sarà impegnativa.