Chi l'ha visto? fa mea culpa sul caso Paola Manchisi

Chi l'ha visto? fa mea culpa sul caso Paola Manchisi

L'anziana, ora indagata con il marito per abbandono di incapace ha spiegato con un tono molto alterato il perché la figlia non uscisse mai di casa: "Perché non aveva da fare". Chi ha ucciso Sofia? Che, viene detto, per metà della sua esistenza ha pensato, progressivamente, a sparire. Sarebbe morta per questa ragione, dunque, a detta della madre secondo la quale la gente del posto li avrebbe finora infamati. "Erano due e adesso ne ho uno, basta!". Ogni volta che cercava di mettersi in contatto con lei, telefonando o andandole a citofonare, i genitori avevano sempre una scusa pronta: che stava studiando, era con amici o non era disponbile in quel momento.

La trasmissione Pomeriggio 5 torna anche oggi ad occuparsi di una storia drammatica, quella che ha visto protagonista una giovane donna 31enne, Paola Manchisi, affetta da disabilità e morta alcuni giorni fa per via di una gravissima situazione di denutrizione, tanto da essere giunta ormai a pesare poco più di 30 chilogrammi. Nell'abitazione di Polignano amare, in provincia di Bari, Paola viveva insieme ai genitori anziani e ad un fratello. Così sono passati mesi e anni.

" Paola Manchisi poteva essere salvata, la sua morte è una nostra sconfitta". L'estate scorsa la trasmissione di Rai Tre aveva raggiunto la sua città, per indagare sulla sua vicenda. Il sindaco di Polignano, Domenico Vitto, ha spiegato alla Stampa di aver insistito "con tutti i mezzi per aiutare Paola: dopo aver convocato i genitori, dopo aver inviato i servizi sociali e i vigili nella loro abitazione, puntualmente respinti, i genitori in municipio si sono scagliati contro di noi".

L'autopsia ha accertato che la ragazza pesava meno di trenta chili, soffriva di una grave flebite non curata ad una gamba e aveva delle larve sul corpo, dovute a scarsa igiene. L'amica ha riferito che dall'inizio del quinto anno delle superiori, quando Paola per ragioni sconosciute ha deciso di interrompere gli studi, per lei non è stato mai più possibile vederla. Esce quando è necessario uscire.