Bolt insiste: "Voglio giocare nello United. Se dovessi vincere una Champions..."

Bolt insiste:

Usain è convinto che possa andare bene ("anche perché adesso fisicamente sto benissimo") e che ciò possa aprirgli le porte del calcio che conta.

La stella dell'atletica Usain Bolt vuole cambiare vita, da marzo sarà in prova con il Borussia Dortmund: "Penso di avere una possibilità". Lo ha ribadito in un'intervista al 'Sunday Express', a margine di un evento di Poker alle Bahamas.

A quasi 32 anni sembra impossibile farcela per l'otto volte oro olimpico, deciso comunque a far restare in vita anche il sogno chiamato Manchester: "Se al Borussia mi diranno che sono abbastanza bravo, ci darò dentro e mi allenerò duramente per approdare allo United".

Il 31enne ha poi proseguito: "Sono nervoso e di solito non lo sono ma qui è diverst, questo è calcio. Quando ho iniziato nell'atletica sono stato nervoso per un po' fino a quando non ho iniziato ad abituarmi alla folla, alla gente e a tutti quelli intorno". Di sicuro c'è che Bolt considera il Borussia un momento di passaggio.

Il suo sogno resta però quello di indossare la maglia del Manchester United: "E' uno dei miei più grandi sogni, ho parlato anche con Alex Ferguson, mi ha detto che nel caso in cui risultassi preparato vedrebbe cosa fare". "Voglio giocare sulla fascia ma tutti mi consigliano di fare l'attaccante". Inoltre sono molto amico con Paul Pogba, parliamo spesso. "Abbiamo avuto un sacco di team che ci hanno fatto offerte, ma erano di media caratura e invece voglio stare fra i i migliori". "Se dovessi vincere la Champions League o qualcosa del genere, allora sarebbe davvero vicino a quanto ho vinto nell'atletica". "Ruolo? Vorrei giocare ala" ha concluso.