Barcellona, Abidal parla del cancro: il web si scaglia contro Messi

Barcellona, Abidal parla del cancro: il web si scaglia contro Messi

In un'intervista al canale tematico ufficiale, l'ex difensore Eric Abidal ha parlato della malattia che lo aveva colpito nel corso della sua lunga militanza blaugrana. Di non inviare più una cosa del genere perché li faceva stare male: "io cercavo di incoraggiarli, loro mi dicevano che mi vedevano come un cadavere e li turbavo".

"Un dolore che ricorderò per tutta la vita, come un coltello in una ferita aperta". Di non mandarne più, perché così facendo avrei ottenuto l'effetto contrario. Ci sono alcuni compagni che mi hanno visto molto magro. "Ai loro occhi apparivo come un cadavere".

Abidal, che ha chiuso la carriera da calciatore all'Olympiakos nel 2014, ha vinto praticamente tutto: 3 volte il campionato francese, 3 volte la Supercoppe francese, 4 volte la Liga, 2 volte la Copa del Rey, 4 volte la Supercoppa spagnola, 2 volte la Champions League, 1 Mondiale per Club e una Supercoppa Europea. Un messaggio ben diverso da quello apparso su molti media, che hanno fatto apparire Messi come un insensibile, tanto insensibile da voler 'isolare' un compagno gravemente malato pur di non danneggiare i risultati sportivi della squadra.

Una storia di sofferenza e rinascita, quella di Abidal, visto che il difensore francese dopo la malattia ritornò in campo e due mesi dopo sollevò la Champions. "Leo mi ha detto che non mi piaceva vedermi così, ma in nessun momento ha avuto brutte parole per me". "Sapete cosa mi disse Messi?".

Quando invece il connazionale Henry, allora giocatore dei New York Red Bulls, lo andò a trovare la gioia è stata grande. "Ero contento che venisse a trovarmi, ma non avrei voluto che mi vedesse in quel modo".