Australian Open: Sharapova, vendetta nel caldo (37°)

Australian Open: Sharapova, vendetta nel caldo (37°)

L'Italia porta il secondo azzurro al terzo turno: è Fabio Fognini che segue Seppi tra i primi 32 degli Australian Open. Il 22enne è stato comunque bravo ad arrivare fino al secondo turno partendo dalle qualificazioni: da qui deve continuare la sua crescita.

Sorprese sono venute dalla 23enne lucky loser americana (ma nata a Zadar, in Croazia) Bernarda Pera, n.123 del mondo, che ha eliminato 6-4 7-5 la testa serie di numero 9 Johanna Konta, e nel maschile dall'ungherese Martin Fucsovics (80 Atp) vincitore sul n.13 del mondo Sam Querrey (6-4 7-6 4-6 6-2), e dall'argentino Nicolas Kicker (93 Atp) che ha sorpreso lo slovacco Lukas Lacko autore al primo turno dell'eliminazione di Milos Raonic ( 6-2 7-5 1-6 7-5). Spiegando il primo set sottotono, Fognini ha detto: "Ho preso un break stupido da 40-0 nel primo game, e poi ho sempre dovuto rincorrere il mio avversario".

Il 30enne di Arma di Taggia infatti ha concluso la partita in 2 ore e 20 minuti battendo l'avversario per 2-6 6-3 6-4 6-1.

"Sto giocando bene e fisicamente sono a posto". Probabilmente sto sfruttando al meglio il fatto di essermi fermato prima la passata stagione, perché avevo qualche problema al ginocchio. Il ligure, nella notte, ha avuto ragione in quattro set del russo Donskoy, guadagnandosi l'accesso al terzo turno dello slam sul cemento di Melbourne.

LORENZO SONEGO: 5,5. Contro Gasquet era davvero difficile fare di più però il piemontese ha provato a forzare il ritmo ma il francese si è dimostrato decisamente superiore sotto il profilo tecnico e agonistico.