Apple acquisterà Netflix nel 2018?

Apple acquisterà Netflix nel 2018?

Ebbene, proprio in vista di questo progetto di diversificazione, secondo alcune ipotesi il colosso guidato da Tim Cook, nel 2018, potrebbe tentare di acquisire il colosso dello streaming, Netflix. Il taglio delle tasse per le aziende combinato insieme ad una tassazione ridotta per le aziende che rimpatriano i depositi in contanti generati all'estero darebbero a Apple una liquidità importante.

Cupertino - La campagna acquisti di Apple sembra voler proseguire inarrestabile: dopo l'acquisizione di Shazam, la celebre applicazione che consente di scoprire i titoli delle canzoni in pochi secondi, gli analisti iniziano a credere che ci siano buone possibilità per il colosso di Cupertino di mettere le mani su Netflix.

"... vediamo Apple come beneficiario, in maniera significativa, delle riforme fiscali di Trump".

Il 2017 per Apple è stato un altro importante anno di novità, a partire dalle celebrazioni per il decimo anniversario dal lancio del primo modello di iPhone, che l'azienda ha deciso di festeggiare lanciando lo speciale iPhone X, confermando ancora una volta l'importanza che i melafonini continuano ad avere per il fatturato del colosso di Cupertino. "Storicamente, Apple ha evitato di rimpatriare denaro negli Stati Uniti per evitare l'imposizione fiscale elevata, pertanto la riforma fiscale potrebbe consentire a Apple di utilizzare questo denaro. Avendo il 90% del contante all'estero, una tassa una tantum del 10% lascerebbe ad apple 220 miliardi di dollari per buyback e m&a", ovvero per riacquistare azioni (e remunerare quindi gli azionisti) oppure dedicarsi alle operazioni straordinarie.

Per anni Apple ha lottato per offrire un'offerta televisiva o cinematografica avvincente. iTunes è stato un grande successo per l'azienda, ma gli spettatori hanno migrato sempre più verso servizi come Netflix, Amazon o Hulu per guardare i loro programmi preferiti.

I due esperti hanno analizzato, oltre a Netflix, le percentuali di acquisto di altre aziende. Si è stimato, infatti, che Apple ha disponibili circa 252 miliardi di dollari in contanti molti dei quali in giurisdizioni estere, che in precedenza non era in grado di riportare negli Stati Uniti. Infine, solo il 5% di probabilità di acquistare Tesla, azienda leader nella produzione di veicoli elettrici.