Anna Falchi, gaffe in diretta a "Quelli del calcio"

Anna Falchi, gaffe in diretta a

È un lapsus davvero imbarazzante quello compiuto ieri in diretta tv da Anna Falchi.

Anna Falchi si riferiva al provvedimento di daspo preso nei confronti di tredici tifosi laziali che, nell'ottobre scorso, durante la partita col Cagliari, avevano attaccato sulle vetrate della curva Sud una serie di adesivi che rappresentavano, con indosso la maglia della Roma, Anna Frank, l'adolescente vittima simbolo della Shoah morta di tifo il 12 marzo del 1945 nel campo di concentramento tedesco di Bergen-Belsen, dove era stata rinchiusa con la sorella Margot, spentasi pochi giorni prima.

Facendo riferimento alle figurine di cattivo gusto che ritraevano Anna Frank con la maglia della Roma, la Falchi ha detto che "chi ha colpe deve pagare".

L'euforia della netta vittoria della Lazio per 5-1 sul Chievo ha giocato un brutto scherzo a Anna Falchi, inviata all' Olimpico per la trasmissione ' Quelli che il calcio'. Lei, invece, è arrossita visibilmente imbarazzata. A quel punto lei ha cercato in qualche modo di raccogliere le parole, per spiegare cosa intendeva dire realmente.

Su Facebook oggi le sue scuse in un post. "Ciao a tutti! Ieri, a fine partita, in diretta con Quelli che il Calcio, inavvertitamente ho commesso una clamorosa gaffe.Tra cori dello stadio, collegamento audio con lo studio mi sono distratta mentre sostenevo che i tifosi colpevoli di antisemitismo venissero, giustamente sanzionati". A correggerla, subito, i conduttori Luca e Paolo, dicendo "no! Mi scuso in ogni caso!" conclude aggiungendo una bella foto di lei che si mette la mano davanti alla bocca come per dire 'Ops, che gaffe'.