Vigilante di Mc Donald's accoltellato da giovani africani

Vigilante di Mc Donald's accoltellato da giovani africani

Un addetto alla sicurezza di un McDonalds su ordine del suo titolare avrebbe allontanato, secondo quanto emerso, un gruppetto di uomini di nazionalità nordafricana che, entrati nel locale sito nella della centralissima Galleria Ciro Fontana, a Milano, avrebbero infastidito i clienti senza oltretutto consumare niente. Il dipendente, un 29enne di origini albanesi ma con cittadinanza italiana, non ha avuto problemi ad accompagnarli alla porta ma una volta fuori è stato accerchiato e aggredito con calci e pugni. Un addetto alla sicurezza del fast food è stato aggredito e accoltellato intorno alle 20 e 45 di ieri sera.

Violenta aggressione all'esterno del McDonald's nei pressi di corso Vittorio Emanuele a Milano nella prima serata di sabato 2 dicembre. Tutta la dinamica dei fatti, adesso, verrà verificata dalla Polizia che ha preso in mano le relative indagini.

Gli aggressori sono fuggiti e hanno fatto perdere le loro tracce. Il giovane è stato soccorso e accompagnato in ambulanza in codice rosso al pronto soccorso del Policlinico di Milano. Secondo testimoni il gruppo sarebbe composto da una decina di giovani di colore. Le sue condizioni sono poi peggiorate durante il ricovero, anche se non si parla di pericolo di vita.

Il giovanissimo vigilante (29 anni) è stato colpito da una coltellata nella zona lombare della schiena ed inoltre ha rimediato la lussazione di una spalla e la rottura di uno zigomo. Il gruppo si è sciolto subito dopo disperdendosi tra le vie del centro. La quantità di obiettivi in quella parte della città lascia ben sperare gli investigatori di ottenere immagini utili all'individuazione del gruppo.