Via libera allo stadio della Roma. Raggi: "Grande risultato"

Via libera allo stadio della Roma. Raggi:

La seduta di oggi, l'ultima della due giorni di riunioni che ha preso il via domani e che fa seguito all'ok con prescrizioni arriva dovrebbe chiudersi intorno alle 19. Un atteggiamento che stanno manifestando anche in queste battute finali, perciò impossibile stabilire cosa ne sarà del ponte di Traiano stasera, se sarà riammesso o definitivamente espulso.

Dopo i pareri favorevoli di Roma Capitale, Città Metropolitana, Regione Lazio e Stato, oggi si è chiusa con esito positivo la Conferenza dei Servizi.

I tempi e i prossimi passiOvviamente, l'ok della conferenza dei servizi è fra i passaggi decisivi, ma per la prima pietra e, soprattutto, per il primo fischio d'inizio, dovrà passare ancora molto tempo.

Esultano Raggi e PallottaEsulta su Twitter la sindaca Virginia Raggi, che in serata si è recata allo Stadio Olimpico per assistere alla gara di Champions fra Roma e Qarabag. "Solo insieme si possono raggiungere grandi risultati e Roma continuerà a dimostrarlo", aggiunge.

Giornata storica per la Roma. "La S.S. Lazio e i suoi innumerevoli tifosi sono fiduciosi e certi che l'intera amministrazione comunale di Roma non creerà discriminazioni tra i cittadini romani in base alla fede calcistica e che il sindaco di Roma Virginia Raggi e la sua giunta sicuramente consentiranno di costruire anche per gli appassionati sostenitori dei colori biancocelesti, il proprio stadio, secondo i propri criteri di localizzazione, di efficienza e di qualità dell'impianto, senza ricorrere allo stratagemma dello Stadio Flaminio che non ha alcun requisito e condizione oggettiva per essere lo stadio della Lazio". I proponenti e il comune si sono impegnati in modo obbligatorio a fare le opere infrastrutturali, non come recitava la delibera, che diceva "preferibilmente".