Vecino: "A Firenze giocavo nella mia posizione ideale. Inter? Puntiamo alla Champions"

Vecino:

Titolarissimo e già idolo dei tifosi nerazzurri, l'uruguagio non si fa prendere da facili entusiasmi dopo la conquista del primo posto e definisce gli obiettivi del club meneghino. Il centrocampista Matias Vecino, uno dei cardini della rosa di Spalletti, intervistato dall'emittente uruguaiana Arco de Sport 890, ha detto la sua a quattro giorni dal big-match dell'Allianz Stadium: "La squadra era reduce da campionati non positivi, quest'anno invece stiamo lavorando bene e quindi al momento raccogliamo quanto di buono seminato in questi primi mesi. Di sicuro siamo partiti molto bene". Mi adatto e cresco.

L'uruguaiano si è poi focalizzato sul piano tattico, concentrandosi nel descrivere la posizione in cui si sente più a suo agio in campo: "Mi trovo bene nella posizione che ho occupato alla Fiorentina, perché giocavo a fianco di un partner più offensivo come Borja Valero". All'Inter c'è anche Gagliardini, più difensivo. Questo permette a allo stesso Borja di adoperarsi in una posizione più avanzata, e lo stesso vale per me dato che posso sganciarmi in attacco. Non ho problemi, cerco sempre di adattarmi. Questo mi permette di crescere e migliorare.