Trovato morto nel giardino di casa: è giallo a Opicina

Trovato morto nel giardino di casa: è giallo a Opicina

Un uomo di 70 anni è morto nella notte a Opicina, frazione di Trieste, nel corso di una rapina finita nel sangue.

Il medico legale è chiamato a verificare se il decesso dell'anziano sia stato causato dalle percosse - sul corpo ci sono evidenti segni di violenza - o da un malore nelle concitate fasi dell'irruzione notturna e della precipitosa fuga dei rapinatori che avrebbero reagito brutalmente una volta scoperti. La moglie della vittima si è invece salvata fingendosi morta ma anche su di lei, secondo le indiscrezioni, i malviventi si sarebbero scagliati tentando di soffocarla, come evidenziato dalle ferite riportate al collo. Il corpo dell'uomo, secondo le prime informazioni, è stato trovato riverso nel giardino di casa, in via del Refosco, intorno alle 8.10 di questa mattina. A trovarlo gli operai di una ditta impegnati per lavori da eseguire nei dintorni. Dopo aver appurato l'uccisione del 70enne e trasportato nell'ospedale di Cattinara la moglie rimasta ferita e visibilmente sotto choc, gli inquirenti hanno avviato prontamente le indagini mettendosi sulle tracce dei malviventi.

Sono ancora molti i tratti oscuri della vicenda.

Sul posto la polizia scientifica, la polizia e i carabinieri.

Pare che i ladri - almeno due - siano entrati forzando la rete metallica che delimita il giardino.