Sacrificio d'amore: la nuova serie tv in onda su Canale 5

Sacrificio d'amore: la nuova serie tv in onda su Canale 5

Una tendenza che, almeno per il momento, sembra non volersi arrestare tanto che, da Dicembre, esattamente da giorno otto, è prevista una nuova serie tutta italiana dal titolo Sacrificio d'amore.

Mentre si trova alla cava di marmo di Carrara, Brando assiste ad un incidente che coinvolge alcuni colleghi e che lo porterà a conoscere un'infermiera dell'ospedale Santa Corona, Silvia.

La sigla Sacrificio d'amore è stata affidata a una delle voci più emozionanti del panorama musicale, Mina: un brano inedito, a cura di Massimiliano Pani e Lele Cerri.

Carrara, 1913. Brando (Francesco Arca) lavora nelle cave di marmo dell'Ingegner Corrado Corradi (Giorgio Lupano). La serie tv attraverserà varie tappe tra cui la travagliata prima guerra mondiale, arrivando fino al dopo guerra. Si tratta di una serie in costume ambientata nell'Italia del primo novecento: 21 puntate realizzate da Endemol Shine Italy, che raccontano la tormentata storia d'amore e di passione tra Francesco Arca e Francesca Valtorta. Corrado è il proprietario delle cave di marmo di Colonnata dove Brando lavora come lizzatore, una delle mansioni più pericolose.

L'arrivo di Brando nel mondo perfetto della famiglia Corradi non solo stravolgerà l'esistenza di Silvia, ma scardinerà i pilastri dell'esistenza di suo marito. Non solo il tirangolo Corrado-Silvia-Brando, sarà protagonsita della ficiton ma, anche un'altra relazione tormentata sarà integrata alla storia principale. E' innamorato infatti della domestica di famiglia, Maddalena Prizzi (Desirée Noferini), ma è anche l'educatore del figlio di Corrado e Silvia, Simone (Tommaso De Tuddo). Questo amore sarà messo a dura prova dall'avidità e dalle mire della signorina Maffei (Sara D'Amario), governante della Villa, donna irreprensibile che ha sempre vissuto all'ombra dei suoi doveri e, per troppo tempo, ha represso le proprie emozioni. L'amore morboso per il nipote Tommaso la porterà a commettere azioni dalle conseguenze nefaste. Alberto, sposato con l'aristocratica Guendalina Volpi, (Gaia Messerklinger), una donna complessa e ambiziosa, sarà travolto da un evento inaspettato che sconvolgerà la sua esistenza e ribalterà quella che sembrava essere una vita condannata alla monotonia. Inoltre nel cast ci saranno anche Luca Bastianello che sarà Alessandro figlio dell'anarchico Annibale (Luca Biagini) che è un dottore di un ospedale per proletari.

La storia, che avrà inizio nei primi anni del 1900, racconterà le avventure sentimentali di tre personaggi in particolare che si troveranno loro malgrado coinvolti in un insolito triangolo. Lo scenografo Maurizio Kovacs ha minuziosamente ricostruito nei 1.700 metri quadrati degli studios di Telecittà, alle porte di Torino, tutte le ambientazioni interne.