Ryanair persevera, AGCM pronta a sanzionare fino a 5 milioni

Ryanair persevera, AGCM pronta a sanzionare fino a 5 milioni

L'Antitrust torna a mettere nel mirino Ryanair e apre una procedura di inottemperanza dopo aver stabilito che la compagnia irlandese continua a non informare adeguatamente i passeggeri sui loro diritti a seguito delle cancellazioni di centinaia di voli per ragioni organizzative e gestionali. La decisione dell'Authority è stata presa nella riunione del 29 novembre scorso. Ora, Ryanair rischia una multa da 10 mila a 5 milioni di euro. In questo modo i consumatori potrebbero essere "indotti in errore circa l'esistenza e quindi l'esercizio del loro diritto alla compensazione pecuniaria", previsto dal regolamento Ue n. 261 del 2004 che riguarda proprio la cancellazione di voli aerei.

Ryanair entro i 10 giorni previsti dalla delibera di ottobre "non ha comunicato l'avvenuta esecuzione di quanto prescritto dal provvedimento cautelare e le relative modalità di attuazione".

Esulta il Codacons: "L'Antitrust ha accolto le nostre denunce e ha deciso di aprire un procedimento per fare luce sulla questione". L'ENAC ha già confermato che "non ci sono gli estremi per applicare sanzioni a Ryanair" (vedi articolo).