Regione, protesta dei Cinque stelle: "De Luca mostra il dito medio"

Regione, protesta dei Cinque stelle:

"Nel 2018 elimineremo il ticket regionale sulla sanità per le famiglie sotto i 26mila euro, facciamo nuove assunzioni nella sanità di quattromila persone, stabiliamo tremila precari, a gennaio parte definitivamente l'ospedale del Mare".

Il fatto è accaduto durante l'intervento di risposta della consigliera regionale del M5S, Valeria Ciarambino, che poco prima aveva criticato e contestato le scelte della Regione in materia di bilancio. "Ho la sensazione - dice il governatore - che la Campania è nel pieno di una svolta storica che può diventare strutturale".

"La Sanità è uno dei maggiori motivi di soddisfazione che abbiamo", ha infatti affermato l'ex sindaco di Salerno, annunciando tra l'altro la firma di una pre intesa con le cliniche private accreditate, che rappresentano il 30% della Sanità campana. Quindi De Luca ha sostenuto l'incapacità di governare dei grillini, spiegando che non sono nemmeno in grado di "annaffiare un albero di Natale" e per enfatizzare il numero 1 ha mostrato il dito medio e non l'anulare, gesto che non è passato inosservato dai banchi delle opposizioni. Autonomia che riguarderà la Sanità ma anche i Trasporti, l'Ambiente, la formazione e il lavoro. "Gli amici del Nord hanno detto di no, dovremmo discutere con maggiore fermezza".