Pesaro resta negli spogliatoi, la Sidigas ne approfitta per volare sul +21

Pesaro resta negli spogliatoi, la Sidigas ne approfitta per volare sul +21

Ultimi secondi con Mika che cerca il canestro ma la partita è già chiusa. In attacco Avellino gioca ai limiti della perfezione grazie a 5 punti consecutivi di Rich ed alla tripla di Leunen (8-28). Fitipaldo s'iscrive a referto dalla lunetta mettendo a segno un libero su due, ed il quarto si chiude con Avellino avanti di 21 (8-29). Così coach Stefano Sacripanti in sala stampa nel post-gara: "Sul più 20 abbiamo tenuto bene per un po', ma negli ultimi 5 minuti del secondo quarto siamo stati superficiali e troppo morbidi, non riuscendo ad avere la giusta mentalità per chiudere una gara che poteva essere affrontata in maniera molto più semplice. - ha aggiunto il tecnico biancoverde - Quando ho tolto Rich e Leunen, probabilmente ci siamo rilassati un po' troppo e sono rientrati commettendo delle ingenuità". Scrubb segna in sospensione ma subito dopo Avellino ferma il proprio attacco e Pesaro ne approfitta con Mika e Moore che portano a -11 i biancorossi (26-37). La partita s'infiamma: Leunen segna da sotto e Fesenko con il tap-in.

La ripresa del match si apre con il canestro di Filloy in penetrazione. I biancoverdi ricominciano a difendere e Fesenko con 4 punti da sotto dà il +15 alla Sidigas (35-50). Il parziale dei padroni di casa diventa di 7-0 con i canestri di Bertone e Ceron ed a poco vale la replica di Leunen: Mika schiaccia a due mani per il -8, 44-52.

Coach Sacripanti deve, come noto, fare a meno dell'infortunato Dez Wells, mentre il ginocchio di Fesenko non sembra destare particolari problemi, come suggerisce anche il rilascio del lungo Ben Ortner. Si va all'ultimo riposo sul 60-63. Scrubb tiene avanti Avellino con 6 punti di fila, intervallati dalla tripla di Kuksiks: 69-73 a metà tempo. Due liberi di Rich danno 3 punti di vantaggio alla Sidigas (64-67). Buon rientro in campo per Avellino che trova due punti facili di Scrubb e due buone difese, Pesaro risponde con Ceron, Moore e Milk e continua a credere nella rimonta. Rich e Zerini riportano a + 9 la SIdigas, Pesaro risponde con la tripla di Kuksiks ma ci pensa di nuovo la guardia biancoverde a segnare. Bertone dà il -2 ai padroni di casa, ma N'Diaye prima e bravo a recuperare palla e poi a schiacciare mentre Rich fa 1/2 (71-76). Scrubb prova a gelare l'Adriatic Arena che esplode con la tripla di Moore: 77-78, con Bertone che fa 0/2 dai liberi. In mano a Moore l'ultimo possesso di Pesaro ma il play americano si fa stoppare la tripla e lancia il contropiede di Avellino che si riporta a +4.