Nadia Toffa: il parere del neurologo

Nadia Toffa: il parere del neurologo

"Ho preso una bella botta, ma tengo duro". Sono le parole con cui Nadia Toffa, attraverso il profilo Facebook delle 'Iene', tranquillizza fan e amici dopo il malore che l'ha colpita in un hotel di Trieste sabato pomeriggio. Ieri l'ospedale di Trieste dove Nadia Toffa era stata ricoverata aveva annunciato che la donna presentava una 'per patologia cerebrale in fase di definizione'. Adesso parlo coi medici e cerchiamo di risolvere questa scocciatura. Ma i saluti più belli sono arrivata da chi lavora con la donna a "Le Iene".

Si è temuto il peggio e, invece, Nadia Toffa è uscita vincitrice anche da questa difficile battaglia. Dopo aver lanciato l'hashtag #forzaNadia su Facebook, Twitter e Instagram, colleghi e volti noti della tv hanno dedicato alla giornalista fotografie e messaggi di speranza. Ieri la redazione delle Iene si è bloccata, giravamo impazziti per la redazione in cerca di notizie con il telefono in mano. Poco prima delle 13 di ieri ci è arrivata una telefonata dalla hall di Trieste e ci avvisano che Nadia è crollata a terra, ha avuto un malore. Non essendo ancora chiarissimo cosa abbia davvero colpito la Toffa, non si conoscono neanche i tempi di recupero che non saranno certo brevissimi. Abbiamo pensato ad un'aggressione o a un malore. Un'ambulanza l'ha portata subito al pronto soccorso e abbiamo smesso di respirare quando abbiamo saputo che era codice rosso. Solo questo, non avevamo idea di quello che era successo realmente. Sull'elicottero ha detto: 'che bello, mi faccio un giro gratis'. La conduttrice televisiva è stata poi trasferita dall'Ospedale di Cattinara, dopo i primi accertamenti e le prime cure, al San Raffaele di Milano. "Ha persino chiesto a un medico se poteva uscire per presenziare a questa diretta".